Ultima modifica: 18 Maggio 2019
ISTITUTO COMPRENSIVO 3 - BASSANO > infanzia S.Eusebio > Progetto CLIL Scuola dell’Infanzia S .Eusebio

Progetto CLIL Scuola dell’Infanzia S .Eusebio

Progetto CLIL – Scuola dell’infanzia Sant’Eusebio

Gruppo grandi

“Insegnamento veicolare” è la traduzione italiana dell’inglese “Content and Language Integrated Learning” (CLIL) e significa “insegnamento di contenuti disciplinari attraverso una lingua seconda o straniera, in modo integrato”.

IL CLIL risulta essere una giusta risposta alla proposta di un apprendimento “naturale” della lingua straniera nella scuola dell’infanzia e primaria, visto che predispone l’ambiente d’apprendimento linguistico adatto, caratterizzato dalla spontaneità.

Le finalità di questo progetto in CLIL sono:

• arricchire il piano linguistico, cognitivo e relazionale;

• usare la lingua inglese in modo autentico cioè a un livello cognitivo più profondo;

• apprezzare l’esperienza di situazioni nuove attraverso il vissuto quotidiano, utilizzando i diversi codici espressivi per consolidare la propria esperienza formativa ed accrescere la fiducia nelle proprie potenzialità;

• orientarsi all’ascolto e alla disponibilità ad entrare in relazione con l’altro.

La lingua straniera diventa un altro mezzo per “imparare ad imparare” i contenuti di altre discipline. Nel nostro caso, in collaborazione con l’insegnante di sezione, abbiamo deciso di applicare la modalità CLIL al programma di matematica svolto in classe.

Una volta che gli argomenti sono stati affrontati in lingua madre, abbiamo poi giocato in inglese, affrontando il tema del “confronto tra dimensioni” con il gioco “The Opposites”: con le tessere di questo speciale puzzle, abbiamo identificato e associato i termini opposti l’uno all’altro: black/white, big/small, full/empty, happy/sad, open/close e così via.

 

Abbiamo poi spostato l’attenzione sulle quantità, in particolare abbiamo risposto alla domanda “Whichone is bigger?” ovvero “Qual è il più grande”, utilizzando un gioco di carte che prevede il confronto tra quantità e quindi il riconoscimento visivo dei numeri, sapendo individuare qual è il numero più grande e chi è in possesso della carta vincente.

Ci siamo quindi esercitati anche con il counting, il conteggio progressivo da 1 a 10.

  

Come ultimo argomento, ci siamo concentrati sui numeri con il gioco “la tombola dei numeri”. Attraverso questo gioco, i bambini imparano a riconoscere i numeri e a confrontare le quantità, associando quest’ultime al simbolo numerico. In particolare, il bambino impara a pensare ai numeri in inglese non solo attraverso le classiche seriazioni, ma pensando direttamente in inglese, appena estrare il numero dal sacchettino che contiene tutte le tessere numeriche del gioco

Lascia un commento

 




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi